Lo stile naturale degli scrittori… Esiste?

Inauguro le “pillolle di scrittura creativa” con la domanda che ha dato origine al mio interesse per l’applicazione della psicologia (in particolare dell’MBTI) alla scrittura creativa: lo stile di scrittura naturale esiste? Si sente spesso parlare di “influenze” o “gusti”, ma perchè certe cose vengono naturali e altre no? Perchè alcune influenze “fanno presa” e altre no?

La cosa che mi ha sempre incuriosito è questa: io mi paragono spesso a Fanny Price di Mansfield Park perché da adolescente (e ancora oggi, in alcuni contesti) ero/sono come lei: emotiva, giudicante, timida, la classica persona sulla quale nessuno scommetterebbe mai neanche un centesimo, e seria… serissima!
Molte persone probabilmente mi davano per aspirante suicida perchè stavo sempre in disparte, seria e zitta, amavo vestirmi di nero, la musica rock e metal, introspettiva, triste, emotiva, in particolare degli Evanescence, perchè vicini al mio stato d’animo.
Nonostante io fossi da annoverare tra “i depressi” non ho mai prodotto creazioni (disegni, testi di prosa o poesia, ecc..) “depresse”… eppure per me quelle canzoni erano il massimo dell’arte: dark, gotiche, introspettive, emotive, malinconiche, “sentite”, ecc..
Alle medie inventavo storie strampalate con me stessa come protagonista o con compagni di classe o professori immersi in mondi crossover di anime giapponesi o Harry Potter o persino la Divina Commedia per far divertire le amiche all’intervallo. Alle superiori disegnavo fumetti o scrivevo parodie sui miei cantanti preferiti.
Mi chiedevo: “perchè al pomeriggio canto a squarciagola cose tipo ‘sto morendo, pregando, sanguinando, gridando, sono troppo persa per essere salvata? (cit. Tourniquet)’ e alla sera invento cazzate tipo la tal cantante che tiene uno show televisivo per decidere chi licenziare nella band oppure il tal cantante che telefona a un negozio cinese per cercare un antidoto per un incantesimo che ha subito ed esce sul pianerottolo di casa con calze di nylon in testa oppure scrivo che mi trovo in camera Raz Degan che mi invita in un mondo parallelo in cui i personaggi famosi vivono in epoca Regency…?
Se è vero che Jane Austen è sicuramente da annoverare tra le mie influenze, è altrettanto vero che ho iniziato a scrivere parodie PRIMA di conoscerla e/o di conoscere il suo lato ironico/parodico (Infatti il mio amore per lei in realtà è scoppiato dopo aver letto Amore e Amicizia… ho detto: “Wow! Questa era matta come me!” 😀 ) e che ci sono tante altre Janeites che, nonostante l’indigestione di suoi romanzi, non riescono o faticano a riprodurre ironia e sarcasmo.
Cosa permette alle influenze di “attecchire”?
Beh, studiando psicologia e MBTI ho trovato molte risposte (oppure ho cercato di darmi delle risposte) che mi hanno aiutato TANTISSIMO nella scrittura e, naturalmente, anche a livello personale.
Lo stile naturale, ciò che ci viene “facile” e immediato, esiste e spesso è lì, come un piccolo filo che sbuca fuori dal tappeto. A volte ti chiedi: “perchè c’è quel filo fuori posto?” A volte si ha la tentazione di nasconderlo o ignorarlo perchè magari non piace o perché non ci facciamo caso… ma c’è e quando si tira quel filo, con grande meraviglia, ci si accorge che è lungo, lunghissimo e pieno di possibilità da esplorare! 😀

Annunci

2 thoughts on “Lo stile naturale degli scrittori… Esiste?

  1. Interessante! Io non saprei rispondere alla domanda… Non so quanto si quello che scrivo sia nel mio stile o quanto sia influenzato da letture,film, vita in generale. Però penso che di base un qualcosa di nostro ci debba essere per forza, sennò diventerebbe solo emulazione e non avrebbe senso. Argomento che mi incuriosisce 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...